Cos'è

Dal 1° gennaio 2017 tutti i clienti domestici e le piccole imprese, attualmente serviti in Maggior Tutela, possono scegliere il contratto di Tutela SIMILE, autonomamente o con l'aiuto di un una Associazione dei consumatori o di categoria per le piccole e medie imprese accreditate presso Acquirente unico.

Come funziona

Per aderire alla Tutela SIMILE basta connettersi al Sito Centrale dichiarando di essere cliente domestico o in alternativa cliente non domestico.

Chi può aderire

Possono aderire volontariamente 

  • Clienti domestici e non domestici già serviti in Maggior Tutela.
  • Clienti domestici e non domestici  aventi diritto alla Maggior Tutela nel caso di nuove attivazioni o volture. 

Quanto dura

Il cliente può aderire alla Tutela SIMILE dall’ 1 gennaio 2017 fino al 30 giugno 2018 e il contratto avrà una durata massima di 12 mesi.

Il Contratto

Il contratto di Tutela SIMILE è un contratto web e  può essere stipulato solo on-line attraverso il sito centrale gestito da Acquirente Unico in veste di soggetto terzo ed indipendente ( http://www.portaletutelasimile.it )

Informativa Privacy

ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196

In adempimento a quanto previsto dall'art. 13 [1] del Decreto legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 - “Codice in materia di protezione dei dati personali”, si comunicano le seguenti informazioni riguardanti l’utilizzo dei dati personali nell’ambito del  Portale Tutela Simile istituito da Acquirente Unico S.p.A.  nelle funzioni di Gestore del sistema informatico Integrato (SII)  per le finalità di cui alla Delibera dell’Autorità per l’energia elettrica e il sistema idrico 369/2016 R/eel, istitutiva della Tutela Simile. Con  particolare   riferimento a  quanto previsto dall’art. 10 dell’Allegato A alla precitata Delibera e s.m.i. reperibile al seguente link:  http://www.autorita.energia.it/allegati/docs/16/369-16all_ti.pdf.

 

Titolare

“Titolare” del trattamento dei dati personali è la Società Acquirente Unico S.p.A., con sede legale in Roma, 00197, via Guidubaldo Del Monte, n. 45.

Responsabile

Il Responsabile effettua il trattamento, vigilando sulla puntuale osservanza delle disposizioni di legge in materia, delle disposizioni impartite internamente all’Azienda, con particolare riferimento a quelle in materia di sicurezza dei dati personali, e delle istruzioni fornite agli incaricati in merito al trattamento dei dati di cui è direttamente responsabile. Il nominativo del Responsabile del trattamento dei dati personali è reperibile presso il Titolare Acquirente Unico S.p.A..

Fonte dei dati personali

I dati in possesso dell’“Acquirente Unico S.p.a.” nell’ambito del Portale Tutela Simile sono raccolti direttamente presso  gli utenti che si registrano sul portale. Con la registrazione e l'inserimento dei dati personali sul Portale Tutela Simile, gli utenti esprimono il consenso alla raccolta ed al trattamento degli stessi. L'utente è responsabile della veridicità dei dati inseriti che potranno essere verificati in qualsiasi momento attraverso il rilievo della navigazione.

Finalità del trattamento cui sono destinati i dati

I dati personali sono trattati nell’ambito della normale attività connessa e strumentale alla gestione  del  Portale Tutela Simile  e per altre finalità connesse agli obblighi previsti da leggi, da regolamenti, e dalla normativa comunitaria, nonché da disposizioni impartite dalle Autorità a ciò legittimate dalla legge o da Organi di vigilanza e controllo.

Modalità di trattamento dei dati

In relazione alle indicate finalità, il trattamento dei dati personali si realizza mediante strumenti manuali, informatici, telematici, con logiche strettamente correlate alle finalità stesse e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi.

Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati

I dati personali, necessari alla gestione delle attività oggetto del Portale Tutela Simile non saranno comunicati a soggetti terzi, ad eccezione dell’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas ed il Sistema Idrico (AEEGSI).

Diritti dell’interessato

Ai sensi dall’art. 7 del Decreto in esame [2], gli interessati possono ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei propri dati personali e che tali dati vengano messi a loro disposizione in forma intelligibile dal Titolare del trattamento dei dati personali o dal Responsabile sopraindicato.

Gli interessati possono altresì chiedere di conoscere l’origine dei dati, nonché la logica e la finalità su cui si basa il trattamento; possono ottenere la cancellazione, la trasformazioni in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l’aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l’integrazione dei dati; possono opporsi per motivi legittimi al trattamento dei dati stessi.

I diritti di cui all'articolo 7 sono esercitati con richiesta rivolta senza formalità al Titolare o al Responsabile, anche per il tramite di un incaricato.

 

 

 



[1] Art. 13

1. L'interessato o la persona presso la quale sono raccolti i dati personali sono previamente informati oralmente o per iscritto circa:

a) le finalità e le modalità del trattamento cui sono destinati i dati;

b) la natura obbligatoria o facoltativa del conferimento dei dati;

c) le conseguenze di un eventuale rifiuto di rispondere;

d) i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati, e l'ambito di diffusione dei dati medesimi;

e) i diritti di cui all'articolo 7;

f) gli estremi identificativi del titolare e, se designati, del rappresentante nel territorio dello Stato ai sensi dell'articolo 5 e del responsabile. Quando il titolare ha designato più responsabili è indicato almeno uno di essi, indicando il sito della rete di comunicazione o le modalità attraverso le quali è conoscibile in modo agevole l'elenco aggiornato dei responsabili. Quando è stato designato un responsabile per il riscontro all'interessato in caso di esercizio dei diritti di cui all'articolo 7, è indicato tale responsabile.

2. L'informativa di cui al comma 1 contiene anche gli elementi previsti da specifiche disposizioni del presente codice e può non comprendere gli elementi già noti alla persona che fornisce i dati o la cui conoscenza può ostacolare in concreto l'espletamento, da parte di un soggetto pubblico, di funzioni ispettive o di controllo svolte per finalità di difesa o sicurezza dello Stato oppure di prevenzione, accertamento o repressione di reati.

3. Il Garante può individuare con proprio provvedimento modalità semplificate per l'informativa fornita in particolare da servizi telefonici di assistenza e informazione al pubblico.

4. Se i dati personali non sono raccolti presso l'interessato, l'informativa di cui al comma 1, comprensiva delle categorie di dati trattati, è data al medesimo interessato all'atto della registrazione dei dati o, quando è prevista la loro comunicazione, non oltre la prima comunicazione.

5. La disposizione di cui al comma 4 non si applica quando:

a) i dati sono trattati in base ad un obbligo previsto dalla legge, da un regolamento o dalla normativa comunitaria;

b) i dati sono trattati ai fini dello svolgimento delle investigazioni difensive di cui alla legge 7 dicembre 2000, n. 397, o, comunque, per far valere o difendere un diritto in sede giudiziaria, sempre che i dati siano trattati esclusivamente per tali finalità e per il periodo strettamente necessario al loro perseguimento;

c) l'informativa all'interessato comporta un impiego di mezzi che il Garante, prescrivendo eventuali misure appropriate. dichiari manifestamente sproporzionati rispetto al diritto tutelato, ovvero si riveli, a giudizio del Garante, impossibile.

[2] Art. 7

1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L'interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:

a) dell'origine dei dati personali;

b) delle finalità e modalità del trattamento;

c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;

d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;

e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L'interessato ha diritto di ottenere:

a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;

b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:

a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;

b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Login



Accesso Facilitatore