Tutela Simile

Condizioni contrattuali definite e sorvegliate dall’Autorità per l’energia, prezzo della maggior Tutela scontato di un bonus una tantum stabilito dal fornitore e applicato sulla prima bolletta, facile attivazione online. Sono le caratteristiche principali della Tutela SIMILE, l’offerta di elettricità ‘simile’ al mercato libero che dal 1° gennaio 2017 è a disposizione dei clienti domestici e delle piccole imprese che si trovano ancora in ‘maggior tutela’ e che vogliono sperimentare il mercato libero, l’unica modalità di fornitura che rimarrà in vigore a partire dal 1° Luglio 2019.

Si può attivare in pochi passaggi, confrontando  le offerte dei venditori del mercato libero che hanno deciso di presentare un’offerta di Tutela simile, con il relativo bonus. 

Sarà attivabile fino al 30 Giugno 2018. Il contratto avrà la durata di 12 mesi e, in assenza di una scelta diversa da parte del cliente, è prevista la prosecuzione del contratto per altri 12 mesi ma senza ulteriore bonus. 

Tutela SIMILE è quindi uno strumento messo a disposizione dall’Autorità per accompagnare il consumatore nella scelta di un’offerta semplice, consentendogli di comprendere le modalità e i meccanismi del mercato, per poter poi scegliere consapevolmente il proprio fornitore.

I venditori che hanno proposto  un’offerta di Tutela SIMILE sono esclusivamente quegli esercenti che rispettano i requisiti individuati dall’Autorità.

Sei Utente
Domestico?

Accedi

Sei Utente
Non Domestico?

Accedi

News

Modifiche alle condizioni contrattuali della Tutela SIMILE

Si ricorda che con delibera 555/2017/R/COM (Punto 4.), in relazione ai contratti di Tutela SIMILE che giungono al termine naturale trascorsi 12 mesi dall’avvio della fornitura, in assenza di diversa scelta da parte del cliente finale, e’ prevista, in occasione del primo rinnovo di durata annuale, la prosecuzione dell’applicazione delle condizioni contrattuali ed economiche della Tutela SIMILE, ad eccezione dello sconto nella forma di bonus una tantum. In conseguenza di ciò è stato integrato il contenuto della comunicazione, da inserire nella documentazione contrattuale, che i fornitori sono tenuti ad inviare ai clienti entro il terzo mese antecedente la scadenza del contratto e prevista dal comma 11.6, Allegato A alla delibera 369/2016/R/eel

Login



Accesso Facilitatore